Scuola in Nepal a Bakhre

Una nuova scuola sul tetto del mondo. Questo lo slogan del progetto che Casa Alessia ha realizzato nel 2016, in collaborazione con “Okhaldhunga Nine Hills Association”  e Ngima Sherpa, attraverso il quale ha finanziato totalmente la ricostruzione della scuola terremotata di Bakhre, piccolo villaggio nei pressi di Damar,  in una zona collinare sperduta del Nepal, dove le strade sono impervie e scarsamente frequentate. Farmacie, ospedali, luoghi di ritrovo o di svago non ce ne sono e la corrente elettrica è pressoché sconosciuta. In questa difficile realtà solo l’istruzione può strappare i bambini da un futuro di fatiche in cui l’unica prospettiva di vita sembra fare il portatore.

Il sisma che aveva colpito duramente il Paese asiatico aveva fatto crollare la scuola (costruita nel 1960 con metodi precari e non idonei alla zona) e l’aveva resa inagibile. I bambini erano costretti a fare lezione in box di lamiera coperti da teloni. Grazie all’intervento della nostra onlus, ora Bahkre ha una nuova scuola, costruita con criteri antisismici, dotata di aule e servizi igienici dove gli studenti nepalesi possono istruirsi adeguatamente e cercare di costruirsi un futuro migliore che non sia quello del portarore, il cosiddetto “sherpa”. L’iniziativa rientra in un progetto più ampio che prevede la riqualificazione dell’area di Damar, con la costruzione di una clinica che possa fornire assistenza e primo soccorso a tutti gli abitanti dei villaggi. Anche questa iniziativa è finanziata da Casa Alessia.