L’intervento per la scuola alluvionata di Genova

È la notte del 9 ottobre 2104 quando Genova rivive, per l’ennesima volta, l’incubo e il terrore di una nuova alluvione.

Ancora, in modo disarmante, subisce la violenza distruttiva del Bisagno, quel torrente che si comporta come se volesse ricordare a tutti che alcuni progetti di messa in sicurezza del territorio non possono e non devo essere dimenticati in qualche cassetto della burocrazia. Parte di Genova è ricoperta da fango, detriti e da tutto ciò che ha creato sbarramento alla furia distruttiva delle acque ma, ancora una volta, Casa Alessia c’è!

I danni provocati nell'Istituto Andersen, dall'alluvione dell'ottobre 2014 che ha colpito Genova

I danni provocati nell’Istituto Andersen, dall’alluvione dell’ottobre 2014 che ha colpito Genova

Si fa subito notare tra gli “angeli del fango”, con le volontarie di Genova, impegnandosi da subito a individuare una scuola per un aiuto immediato, per regalare un sorriso a tutti i suoi studenti e far sentire la grande solidarietà dell’associazione alla popolazione e, soprattutto, alle famiglie, ai bambini e a tutti gli insegnanti… ed è all’Istituto Andersen, scuola primaria e dell’infanzia, l’abbraccio forte di Casa Alessia.  Mi piace ricordare una bellissima frase della Beata Madre Teresa di Calcutta: “Quello che noi facciamo è solo una goccia nell’oceano, ma se non lo facessimo l’oceano avrebbe una goccia in

La consegna delle numerose attrezzature che Casa Alessia ha donato alla scuola alluvionata

La consegna delle numerose attrezzature che Casa Alessia ha donato alla scuola alluvionata

meno”.

Sono tante le gocce che l’oceano ha ricevuto da Casa Alessia e l’ultima, in ordine di tempo, è stata versata il 2 dicembre scorso, consegnando, a distanza di poco tempo, tutto il materiale di cui l’Istituto Andersen di Genova aveva bisogno per i propri alunni: 170 sedie; 12 tavoli per refettorio, 50 banchi monoposto, cinque lavagne bianche con pennarelli e cancellino magnetico, cinque poltroncine girevoli, tre computer completi e due notebook, un televisore cinquanta pollici, un frigorifero, un compressore e due scrivanie.

Sì, una sola goccia che, con cura e amore, è stata versata nell’oceano, una sola goccia che ha trasformato una giornata come tante in un giorno speciale da ricordare, per la gioia nel saper donare e per la felicità di chi ha ricevuto.

Ancora una volta Casa Alessia ha saputo intervenire tempestivamente e concretamente.